Per l’attuazione di una variante al piano regolatore da parte degli enti regionali preposti, occorrono una serie di documenti e certificazioni come la VAS (valutazione ambientale strategica) che devono essere a sostegno della reale fattibilità della variante proposta.


Cosa che in passato non è mai avvenuta.

  • L’amministrazione comunale nel 2019 ha chiesto l’archiviazione del procedimento di VAS, in considerazione del fatto che era INCOPATIBILE CON UN PIANO DI VARIANTE AL PRG, COME FATTO PRESENTE DALLA REGIONE LAZIO NEL 2018.
  • Nel 2020 ha consegnato alla Regione Lazio un nuovo Rapporto Preliminare Ambientale.
  • Nel 2021, al termine della consultazione con gli SCA (soggetti competenti in materia ambientale), è stato emesso il DOCUMENTO DI SCOPING CHE RACCOGLIE LE RACCOMANDAZIONI DEGLI SCA ED ELENCA LE LINEE GUIDA DEL NUOVO STRUMENTO URBANISTICO.
  • Nel 2022 il Consiglio comunale di Sacrofano ha ricevuto e ratificato Il Rapporto Ambientale che STABILISCE DEFINITIVAMENTE I CONTENUTI DELLA VARIANTE AL PRG.
  • Nel 2023 gli elaborati della variante Generale al piano Regolatore insieme al rapporto ambientale sono stati inviati alla Regione Lazio, completando di fatto quanto di propria competenza.
  • Confidiamo ora che la Regione proceda celermente con le attività tecnico istruttorie di valutazione arrivando ad esprimere a breve il proprio consenso.
  • Amministrare in maniera seria significa prima di tutto rispettare i cittadini e operare secondo quanto previsto dalle leggi.

 

La Variante di PRG di Sacrofano, accompagnata da tutta la documentazione richiesta, è stata inviata in Regione per la fase conclusiva

 

346290585 166526103040384 7583159011038252908 n

 

346304725 981512356174280 7633516365964671898 n

 

346272430 948226996329572 7532193438617367417 n

Torna su